CBD e disturbi del sonno

Trattare l'insonnia con l'olio di CBD e quante gocce per dormire?

L’uomo passa circa 25 anni della sua vita dormendo.

Il 20% delle persone soffre di insonnia cronica. Il sonno non è un periodo passivo della nostra vita, questa fase è essenziale per il nostro benessere. Il nostro corpo ha bisogno di rigenerarsi dopo ogni giorno. Fornisce molti benefici che sono essenziali per la nostra buona salute. La mancanza di sonno può portare a grandi problemi. Le persone che soffrono di disturbi ricorrono a potenti farmaci, spesso con conseguente dipendenza. Il CBD è emerso recentemente come una delle soluzioni proposte per trattare tali problemi. Inizieremo descrivendo le diverse fasi del sonno e poi vedremo quali sono i disturbi che le persone possono incontrare. Infine, vedremo gli effetti del CBD sul sonno.

Le fasi del sonno

Occupa ognuno dei nostri giorni. Senza di essa, non potremmo vivere senza conseguenze significative sulla nostra salute. Il record di privazione è di 11 giorni e 25 minuti. La performance di Randy Gardner a San Diego. Questa operazione non ha avuto effetti collaterali, ma è stata comunque pericolosa per l’equilibrio fisico e psicologico. Dormire è quindi un bisogno vitale per gli esseri umani. La mancanza di sonno porta spesso a irritabilità, allucinazioni visive e uditive, difficoltà di ragionamento, memorizzazione, orientamento e concentrazione. Ma anche un aumento degli errori nei compiti quotidiani e dei problemi nel processo decisionale.

Attraversa un ciclo di circa 90-110 minuti, rinnovandosi da 3 a 6 volte per notte. Si compone di diverse fasi. Dopo esserci addormentati, entriamo nel sonno a onde lente diviso in 3 periodi e poi nel sonno REM (Rapid Eye Movement).

CHF146.00CHF350.00
CHF28.00CHF67.00
CHF48.50CHF230.00
CHF58.00CHF139.00

Sonno ad onde lente

1° periodo: Addormentarsi

Il tuo respiro rallenta, i tuoi muscoli si rilassano e la tua coscienza diminuisce.


2° periodo: sonno leggero a onde lente

Non è molto profondo. Un semplice rumore può svegliarvi. L’attività muscolare è notevolmente ridotta.


3° periodo: sonno profondo ad onde lente

Siete completamente tagliati fuori dal mondo esterno. È difficile svegliarti. L’attività cerebrale diminuisce al massimo. Questa è la fase di recupero. Rappresenta tra il 20 e il 25% del tempo totale di sonno.


Sonno REM

Sei diviso tra fasi di sonno profondo e fasi di veglia. È durante questo periodo che si sogna.

Questo ciclo, così descritto, si rinnova più volte durante la notte. La lunghezza dipenderà dall’individuo. Purtroppo, alcune persone soffrono di disturbi più o meno gravi. Ce ne sono molti, l’insonnia non è l’unico che si può incontrare. Di conseguenza, il CBD gioca un ruolo significativo nell’alleviare questi vari problemi.

Disturbi del sonno

Insonnia

Esiste l'insonnia primaria e secondaria. Trattare l'insonnia con l'olio di CBD e quante gocce per dormire?

Esiste l’insonnia primaria e secondaria.

Le due cause sono diverse. Il primo è caratterizzato dal problema dell’insonnia stessa. L’insonnia è la malattia… Si tratta di difficoltà ad addormentarsi o di fasi di iperarousal cognitivo ed emotivo. L’apprensione del sonno accentuerà o perpetuerà il disturbo. Il secondo si verifica come risultato di problemi psicologici come la depressione o l’ansia, un disturbo del sonno, una malattia cronica con dolore, infiammazione o problemi neurologici.

Le conseguenze dell’insonnia cronica o temporanea sono spesso stanchezza, sonnolenza o perdita di memoria, ma anche un aumento dei problemi di salute come l’emicrania o il dolore. Questo può portare a difficoltà a scuola o al lavoro.

Apnea del sonno

Corrisponde alla sospensione della respirazione per più di 10 secondi. Grave stanchezza, sonnolenza diurna e deterioramento cognitivo possono verificarsi se l’apnea non è gestita.

Ipersonnia

Corrisponde a un’eccessiva sonnolenza. Le sue cause sono caratterizzate da un cattivo stile di vita, una patologia o un disturbo del ciclo circadiano, cioè l’alternanza tra lo stato di veglia durante il giorno e il sonno durante la notte.

Questi diversi disturbi sono molto invalidanti nella vita di una persona. Il CBD viene usato sempre più spesso per alleviare questi problemi.

Gli effetti del CBD contro i disturbi del sonno

Le persone con questi disturbi spesso consultano centri per il sonno come il Cenas. Si tratta di organizzazioni specializzate nelle difficoltà legate al sonno. Si raccomanda vivamente di incontrarli per ottenere una diagnosi accurata del disturbo. Spesso gli individui cercano anche una soluzione alternativa, un modo efficace per risolvere o ridurre il problema. I trattamenti prescritti dai medici devono essere rispettati. Tuttavia, ci sono anche dei supplementi a queste soluzioni mediche. Il CBD è una molecola estratta dalla cannabis. Ha effetti terapeutici e può, giustamente, contribuire significativamente al sollievo del disturbo sperimentato dal paziente. La cannabis, originaria dell’Asia, è conosciuta da migliaia di anni per i suoi benefici e contiene più di cento cannabinoidi tra cui il cannabidiolo (CBD). È noto per le sue molteplici proprietà: antinfiammatorie, antidolorifiche, antiepilettiche, antivomito, ansiolitiche o antidepressive.

Come viene attivato il CBD nel corpo umano

Gli esseri umani hanno un sistema endocannabinoide, un processo attraverso il quale i recettori CB1 e CB2 situati in tutto il corpo umano sono attivati dai cannabinoidi per regolare le funzioni interne come la respirazione, l’appetito, il flusso sanguigno, la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna, il sonno, ecc. Quando viene somministrato il CBD, il sistema viene attivato e scatena gli effetti del cannabidiolo. Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita) Da diversi anni, ha dimostrato la sua efficacia contro il dolore, l’ansia, la depressione e anche i disturbi del sonno.

Gli effetti del CBD secondo il tipo di disturbo

Gli effetti del CBD secondo il tipo di disturbo: per l'insonnia primaria, il CBD può agire come ansiolitico

Per cominciare, per l’insonnia primaria, il CBD può agire come ansiolitico

Può calmare l’agitazione emotiva o cognitiva e quindi favorire il sonno. La persona sarà molto meno apprensiva per la sua notte di sonno. Per quanto riguarda l’insonnia secondaria, se si tratta di problemi psicologici come la depressione o l’ansia, il cannabidiolo promuove la secrezione di dopamina, un ormone della felicità con effetti antidepressivi. Agendo anche come ansiolitico, può contribuire ampiamente alla riduzione dell’insonnia e al miglioramento del vostro benessere.

Il dolore dei reumatismi causa spesso un’insonnia secondaria, la lega svizzera contro i reumatismi raccomanda di assumere CBD per migliorare la qualità del sonno. Grazie al suo effetto antinfiammatorio, permetterà una riduzione dell’infiammazione. Questo aiuterà il paziente a dormire meglio. D’altra parte, va notato che i problemi di apnea possono avere conseguenze negative per la salute. Possono verificarsi sonnolenza diurna, affaticamento e irritabilità. La somministrazione di cannabidiolo a basse dosi aumenta la vigilanza. Ridurrà quindi l’intensità della sonnolenza. Il CBD dimostra la sua efficacia ogni giorno al mondo medico.

Dosaggio del CBD

Il CBD può essere somministrato in diverse forme come capsule, olio di CBD, fiori, tisane, ecc… L’olio è forse la soluzione più interessante. Il controllo del dosaggio è più facile. La quantità varia a seconda del livello di CBD contenuto nella bottiglia. Troverete 5, 10, 15, 20, 25 o 30 % in bottiglie generalmente da 10 ml. Si può prendere in soccorso o in cura. Dipenderà dal problema di salute. In soccorso, se hai un’insonnia transitoria per qualche giorno, puoi prendere qualche goccia per dormire. Il calcolo del dosaggio ti permette di gestire meglio le tue catture. Un calcolo è anche necessario per il trattamento. Inoltre, va notato che gli effetti del CBD differiscono a seconda della dose somministrata. È quindi necessario mirare al proprio problema per scegliere il giusto dosaggio e guadagnare così in comfort di vita.

Per concludere

Un terzo della nostra vita viene trascorso nell’oscurità. Durante il nostro sonno avvengono diverse fasi. Dall’alba dei tempi, l’uomo si è sforzato di mantenerla o migliorarla. I disturbi possono, purtroppo, verificarsi nel corso della nostra vita. L’insonnia primaria e secondaria, l’apnea del sonno e l’ipersonnia sono difficili da gestire. Il cannabidiolo è un integratore efficace. Le persone usano regolarmente il CBD per alleviare i loro problemi di salute. 80 anni dopo la sua scoperta, il mondo medico riconosce finalmente il suo ruolo nell’alleviare i vari disturbi che i pazienti possono sperimentare.

Olio di CBD: quale dosaggio per dormire calcolatrice di dosaggio

Trova gli ultimi articoli su cbd e olio di CBD:

Categorie su CBD

BENESSERE | Dolore | Insonnia | NOTIZIA | Terapia Naturale
×

Buongiorno!

Fare clic su uno dei nostri rappresentanti di seguito per chattare su WhatsApp o inviarci un'e-mail a support@evetica.ch

× Come posso aiutarla ?